FOCUS | Perchè investire responsabilmente?

Gestione finanziaria

Perché investire responsabilmente?

Il Fondo definisce l’investimento sostenibile e responsabile come un approccio che mira ad integrare i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nelle decisioni di investimento e di azionariato attivo, con la finalità di gestire al meglio i rischi e di generare rendimenti sostenibili nel lungo periodo, con la consapevolezza che incorporare i fattori ESG è parte del dovere fiduciario del Fondo nei confronti dei propri aderenti i quali richiedono più trasparenza sulle organizzazioni investite.

A tal proposito, il Fondo ha previsto, nella politica di investimento sostenibile, approvata dal Cda del 29/05/2020, l’esclusione dall’universo investibile degli emittenti che operano direttamente nella produzione di armi bandite dalle Convenzioni ONU (mine antiuomo, bombe a grappolo, uranio impoverito, armi biologiche, armi chimiche, armi a frammentazione invisibile, laser accecanti, armi incendiarie, fosforo bianco) e che violano i principi umanitari fondamentali. Su temi e settori controversi, invece, il Consiglio di Amministrazione delibera sui criteri di esclusione e di attenzione relativamente ai titoli in portafoglio, promuovendo, ove necessario, attività di dialogo verso gli emittenti, prediligendo attività di engagement associativo.

Il Consiglio di Amministrazione di Fondoposte ha inteso rafforzare il proprio impegno attivo adottando, nella riunione del 29 maggio 2020, la Politica di Investimento Sostenibile e contestualmente formalizzando la propria adesione ai Principi di Investimento Responsabile, sostenuti dalle Nazioni Unite (UN-PRI), diventandone socio firmatario, impegnandosi formalmente ad integrare il tema della sostenibilità nelle proprie scelte di investimento. Attualmente ci sono oltre 2.800 soci firmatari provenienti da più di 60 Paesi in tutto il mondo. I firmatari divulgano annualmente le proprie azioni su tematiche ESG sulle proprie asset class rilevanti attraverso il PRI Reporting Framework.

I Principi di Investimento Responsabile sono stati sviluppati nel 2006 da un gruppo internazionale di investitori istituzionali per riflettere la crescente rilevanza dei criteri ambientali, sociali e di governo societario nelle pratiche di investimento. Il processo di identificazione dei Principi è stato voluto dal Segretario Generale delle Nazioni Unite.

Le politiche che promuovono l’investimento responsabile sono sempre più diffuse ed il ritmo sta aumentando.

Il PRI, nel Suo ruolo fiduciario, crede che i fattori ESG possono influire sui rendimenti del portafoglio nel lungo periodo, a vari livelli tra le società, i settori, le regioni e le asset class. Incorporare le tematiche ambientali, sociali e di governance nelle proprie scelte di investimento, consente un maggior allineamento degli investitori istituzionali agli obiettivi più ampi della società.

Fiona Reynolds, CEO UNPRI, ha commentato: “Siamo molto lieti di dare il benvenuto a Fondoposte come firmatario PRI. Nell’adesione ai PRI, Fondoposte riconosce l’importanza dei fattori ESG per gli aderenti del fondo e, a sua volta, come questi siano parte integrante della strategia d’investimento del fondo. Lieti di collaborare con il team Fondoposte”.